Profezia

Hai paura

raccontami la tua strada

ascolterò la parola

vedrò il suo suono

vivere in me.

 

Ho paura

non odiare, lo so

non so la parola

che attendi, che dice

parole da amare.

 

La mia strada

sfoglia pagine logore

le percorro ogni ora

eremita cieco nell’ombra

riflessa dalla luce lunga

 

dell’ultimo rosso tramonto.

 

Passo a passo

invoco in preghiera

lavatoio e fonte

cerco la pietra

dell’offerta

 

dimmi dove trovare

la pietra

del lavacro

per non stringere la vita

in un labirinto vuoto

 

di una via smarrita.

 

E tornare a destinazione

con un dono agli dei

e ritrovare insieme

il tempio del vello

 

d’oro dell’inizio.


Grazia Brunelli, Tracce Poetiche, Bonaccorso editore